Libertas, oligarchie e governo papale. Ascoli nel “lungo” Quattrocento (1377-1502)

Main Article Content

Francesco Pirani
https://orcid.org/0000-0002-8694-9596

Abstract




Il testo esamina la storia politica di Ascoli nel Quattrocento attraverso i rapporti con la monarchia papale e con i regimi signorili che si affermarono nella prima metà del secolo. L’indagine si focalizza sulle relazioni fra regimi e assetti istituzionali, dimostrando la sostanziale tenuta dei secondi nel rapido susseguirsi dei primi. La società politica ascolana fu animata da laceranti lotte fazionarie, che presero talora la forma di faide familiari, ma la conflittualità interna può essere letta anche alla luce del processo di selezione nelle oligarchie di governo, socialmente fluide e non ancora cristallizzate. Gli equilibri fra città e papato appaiono cangianti: l’ottenimento della libertas ecclesiastica alla fine del Quattrocento denota la capacità dell’élite egemone di dialogare con il papato e di far valere la propria cultura politica.




Downloads

Download data is not yet available.

Article Details

Come citare
Pirani, F. (2021). Libertas, oligarchie e governo papale. Ascoli nel “lungo” Quattrocento (1377-1502). Reti Medievali Rivista, 22(1). https://doi.org/10.6092/1593-2214/8048
Sezione
Saggi in Sezione monografica